Migrazione del database di Microsoft Sharepoint Services 3.0 da Windows Internal Database a Microsoft SQL Server 2005

Di seguito ho raccolto del materiale per la migrazione di Microsoft Sharepoint Services 3.0 ed in particolare del database da Windows Internal Database a Microsoft SQL Server 2005.

Innanzitutto vi invito a consultare questa guida sul processo di “Aggiornamento” dei Servizi Microsoft Windows Sharepoint, in particolare da pagina 75.

Upgrading to Windows SharePoint Services 3.0 technology
http://technet2.microsoft.com/WindowsServer/logredir.aspx?MODE=CT&CTT=ToExternal&target=http%3A%2F%2Fgo.microsoft.com%2Ffwlink%2F%3FLinkId%3D85554%26clcid%3D0x409&referrer=http%3A%2F%2Ftechnet2.microsoft.com%2Fwindowsserver%2FWSS%2Fen%2Flibrary%2F1f1a25ec-bfbc-440f-8592-bfe3cccf369f1033.mspx&reldir=WSS%2Fen%2Flibrary

La procedura che consiglio di seguire per la migrazione verso Microsoft SQL Server 2005 è la seguente, la più semplice, e che non comporta normalmente perdite di nessun tipo.

1. Backup tramite area amministrativa dell’intero sito Microsoft Sharepoint 3.0. A questo punto avrete sul server una cartella che contiene tutte le impostazioni del sito web e i database dei contenuti.
2. Installazione di Microsoft SQL Server 2005 su un server o sullo stesso server in cui verranno installati gli Sharepoint Services 3.0. Il server Microsoft SQL deve trovarsi nello stesso dominio in cui verranno poi installati gli Sharepoint Services 3.0.
3. Creare nel dominio un utente che verrà poi utilizzato per i servizi integrati di Sharepoint. Questo utente dovrà avere diritti di accesso lettura e scrittura sul motore Microsoft SQL Server 2005 che abbiamo disponibile. (Membro del gruppo Administrators)
4. Installazione dei Microsoft Sharepoint Services in modalità “Advanced” e non Basic. Verrà fornita la possibilità di installare solo la parte applicativa di Sharepoint sul server e collegarsi ad un database Microsoft SQL esterno. NON INSTALLARE IL WINDOWS INTERNAL DATABASE.
5. Al termine della prima parte dell’installazione (copia dei files), verrà chiesto il nome del server dei database a cui connettersi. Indicare il nome del server SQL designato a tale ruolo e utilizzare l’utente che è stato appositamente preparato precedentemente per autenticarsi. Usare l’autenticazione integrata di Windows di tipo NTLM.
6. Proseguire con l’installazione dei Services automatizzata. (Servizi e Database di configurazione).
7. Una volta terminata l’installazione sarà possibile accedere ad una nuova area amministrativa di Sharepoint 3.0 in cui non sono presenti siti Web. Eseguire quindi sempre dall’area amministrativa il restore del backup eseguito al punto uno. Eseguire il ripristino dell’intero set (sito , database e impostazioni). L’unica modifica da apportare in questa fase è il cambio del database server (rispetto all’originale che non esiste più) che verrà richiesto tramite pannello di configurazione dopo aver scelto di ripristinare l’intero set.
8. Il sito Sharepoint dovrebbe esser ora stato ripristinato ma su database Microsoft SQL Server 2005.
9. Riavviare i servizi IIS e accedere al sito ripristinato.

Questa è risultata essere la procedura più semplice per eseguire la migrazione da un motore di database all’altro e si dimostra efficace purché avvenga tra la medesima versione del prodotto.

ES: Microsoft Sharepoint Services 3.0 Inglese vs. Microsoft Sharepoint Services 3.0 Inglese

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: