Archive for March, 2009

Materiale formativo su Microsoft Office Project 2007

March 31, 2009

Per coloro che utilizzano Project, possono trovare interessante il seguente sito http://www.easierwithproject.com/ita/Pages/default.aspx nel quale si trovano del materiale riguardante il software Microsoft Project 2007.
Nel sito si trovano, risorse, webcast, notizie, componenti, e tanto altro ancora.

Advertisements

Upgrade to Search Server 2008 from Windows SharePoint Services 3.0

March 27, 2009

You can add enhanced enterprise search capability to an existing Windows SharePoint Services 3.0 deployment by upgrading to Microsoft Search Server 2008 or Microsoft Search Server 2008 Express. To upgrade, you install Search Server over Windows SharePoint Services 3.0 on each server in your Windows SharePoint Services deployment, and then configure Search Server as necessary for your organization. Installing Search Server always upgrades an existing installation of Windows SharePoint Services 3.0. This article provides instructions and considerations regarding this upgrade process.

http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc297193.aspx

Installare e configurare il componente aggiuntivo di Microsoft Office Project per Outlook

March 26, 2009

Ho effettuato diverse ricerche e l’unico problema conosciuto in merito alla lingua nel Microsoft Project add-in per Outlook è illustrato nella seguente KB e dove viene illustrato come modificare una chiave di registro nel caso ci si trovasse in uno dei seguenti scenari.
 
Consider the following scenario:
 
– You install Microsoft Office Outlook and a language pack for another language. For example, you install the French language pack. Then, you install the Microsoft Office Project Add-in for Outlook. During the Microsoft Office Project Add-in for Outlook setup process, you specify the language that was used when you installed Outlook. For example, you specify English.
–  You use Add or Remove programs in Control Panel to remove the Microsoft Office Project Add-in for Outlook. Then, you use the Microsoft Office Language Settings tool to change the default language for the Office programs. For example, you change the language for the Office programs from English to French.
– You reinstall the Microsoft Office Project Add-in for Outlook. Then, you specify the language that you set by using the Microsoft Office Language Settings tool. For example, you specify French.
 
Error message after you change the language settings in the Microsoft Office Project Add-in for Outlook: “Run-time error: 91”:
http://support.microsoft.com/kb/927158

How to get sound working under Windows Server 2003 in Virtual PC

March 24, 2009

Windows Server 2003 does not include drivers for the Sound Blaster 16 emulated by Virtual PC (nor is this card officially supported in Windows Server 2003).  It is – however – possible to get sound working by loading the Windows XP drivers under Windows Server 2003.  To do this you will need to:

Copy the files wdma_ctl.inf and ctlsb16.sys from a Windows XP product CD to a folder.
In the Windows Server 2003 virtual machine, go to Device Manager –> Other Devices –> Sound Blaster 16 –> Update Driver:
Install from a list –> Don’t search –> Sound, video and game controllers
Have Disk –> Browse –> Select folder with the two XP files

Other requested files can be selected from the Windows Server 2003 product CD.

MS Dynamics CRM 4.0 Update Rollup 3

March 18, 2009

Microsoft ha rilasciato l’update Rollup 3 per CRM 4.0.

Disponibile per il download al seguente link:

http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?FamilyID=05453fa4-9551-4a88-9852-634a9ad0e140&displaylang=en

Microsoft Business Contact Manager 2007 su Pocket PC

March 16, 2009

Per utilizzare anche sui dispositivi palmari come Smartphone e Pocket PC il software Microsoft Business Contact Manager 2007 vi suggerisco di consultare il seguente link:

Take your Business Contacts with you on your smartphone or Pocket PC – Outlook – Microsoft Office Online:
http://office.microsoft.com/en-us/outlook/HP011209791033.aspx?pid=CH101207721033
Synchronize Business Contact information with BlackBerry, Palm, and iPhone devices BlackBerry, Palm, and iPhone devices are not supported by Microsoft.
There are third-party products, such as those by CompanionLink Software, that enable you to synchronize your business data with BlackBerry, Palm, and iPhone devices.

Dettagli download: Outlook 2007 con il componente aggiuntivo Business Contact Manager: Contatti commerciali per Pocket PC:
http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?FamilyID=7bc78c14-7143-41d9-84a9-bd628db7b6a0&displaylang=it

Vi invito a provare la versione trial del prodotto sottostante che dovrebbe risolvere il problema di collegamento anche con i Black Berry, ricordandovi però che tale soluzione non è supportata direttamente da Microsoft.

Synchronize CRM or PIM data with handheld devices — CompanionLink:
http://www.companionlink.com/products/companionlink.html

Supported handhelds
• BlackBerry
• Windows Mobile

Supported PIM and CRM software
• ACT! (more…)
• GoldMine (more…)
• Google
• Lotus Notes
o versions 4.6.7 and higher
o supports ANSI languages only (Japanese, Chinese and Russian not supported)
• Microsoft Outlook
o versions 97 and higher
• Microsoft Outlook 2007 with Business Contact Manager (more…)

SyncBack

March 13, 2009

Da anni cercavo un’utilità di sincronizzazione file affidabile, che mi aiutasse a eseguire backup automatici dei dati sulla mia rete. Del resto, non occorrono backup su nastro o su CD visto che lo spazio sul disco è così economico da poter avere il backup di un sistema su di un altro. Ho provato numerose soluzioni per anni-da quelle opensource a quelle commerciali-ma SyncBack è l’unica che ho deciso di adottare.

SyncBack vi aiuta a eseguire il backup (o la sincronizzazione) dei file in un’altra posizione sulla stessa unità, su un’unità differente, su un diverso mezzo di archiviazione (ad esempio, CD-RW, CompactFlash, chiavetta USB), su un server FTP, su una condivisione di rete o su un archivio Zip. Diversamente da altre utilità in quest’area che cercano di svolgere compiti eccessivi, SyncBack offre in realtà un’interfaccia sufficientemente semplice da seguire, ma senza lesinare in funzioni oppure opzioni di configurazione.

Utilizzo questo tool per i backup giornalieri, settimanali e mensili della mia rete domestica. Impostando tre directory di destinazione su un’unità rimovibile USB 2.0 da 300GB e utilizzando le funzionalità di programmazione incorporate di SyncBack (che popolano i comandi appropriati nel servizio scheduler di Windows), ho creato tre profili di backup: uno con esecuzione giornaliera alle 17.00, uno settimanale alle 3.00 del mattino e uno il primo giorno di ogni mese all’una di notte. Ho selezionato un profilo di backup e ho istruito SyncBack a eliminare qualsiasi file nella destinazione che non si trovi nell’origine. Adesso sono tranquillo di notte, sapendo che viene eseguito il backup dei miei dati ogni singola sera.

Questi backup mi hanno salvato in più di un’occasione, quando avevo accidentalmente cancellato codice di sviluppo.

Accedendo semplicemente ai miei backup sempre aggiornati, sono pronto a ricominciare. Per i file di importanza cruciale, dispongo anche di un profilo di backup fuori sito che invia i miei file a un server FTP all’altro capo del paese.

SyncBack supporta anche un profilo di sincronizzazione (ossia, le modifiche su entrambi i lati vengono reciprocamente replicate), nonché l’uso diretto dei nomi di percorso UNC. Il tool supporta anche l’uso di server FTP come destinazioni.

SyncBack può assicurare che determinate applicazioni vengano chiuse prima dell’esecuzione dei profili e può inviare messaggi di posta elettronica con i risultati di ciascun profilo eseguito-oppure se si verificano errori durante l’esecuzione di un profilo.

Se avete esigenze di sincronizzazione dei file sulla vostra rete, per la quale non siete riusciti a individuare una soluzione idonea, vi suggerisco di dare un’occhiata a SyncBack per verificare se risponde alle vostre esigenze. La quantità di funzioni disponibili nella versione freeware è impressionante e la sua esecuzione è estremamente robusta.

LocatePC

March 12, 2009

Spesso mi chiedo perché non ho mai pensato di scrivere io stesso l’utilità LocatePC. Si tratta di un’applicazione semplice con un unico scopo: inviarvi un messaggio di posta elettronica ogni volta che cambia un indirizzo IP pubblico o privato nel vostro sistema, rimanendo altrimenti silenziosa e nascosta.

Perché questa funzionalità è così utile? LocatePC si utilizza principalmente per agevolare il recupero dei sistemi rubati. Poiché LocatePC risiede semplicemente nel background e invia un messaggio di posta elettronica ogni volta che cambia un indirizzo IP, può essere vantaggioso se tentate di rintracciare un laptop perso o sottratto a un dipendente durante un viaggio di lavoro. Più velocemente riuscite a recuperare la risorsa, minore è il rischio di esposizione in cui incorrete.

Ogni volta che Windows rileva un possibile cambiamento nelle informazioni IP del sistema, LocatePC invia un messaggio di posta elettronica dettagliato a un indirizzo predefinito. Questo messaggio comprende le informazioni relative a ogni indirizzo IP nel sistema, l’indirizzo IP pubblico risolto del sistema (che il tool ottiene inviando una query di prova a un sito Internet pubblico), una mappatura traccia-percorso sul medesimo sistema pubblico, i dettagli di accesso per qualsiasi connessione di rete dial-up sul sistema (inclusi numeri telefonici e nomi utente) e qualsiasi informazione identificativa hardcoded configurata per l’host.

Occorre comprendere alcuni ostacoli. Anzitutto, se un ladro è abbastanza scaltro da cancellare completamente Windows prima di collegarsi a Internet, siete sfortunati. In secondo luogo, se questi non si connette a Internet o si connette a una località che non consente le connessioni SMTP in uscita, anche in questo caso siete sfortunati. Non vi è alcuna soluzione garantita. Tenendo però presente la semplicità e le dimensioni contenute di LocatePC, si tratta di un’eccezionale misura di sicurezza che richiede solo un paio di minuti per essere impostata.

L’unico difetto è che LocatePC non offre mai l’assoluta certezza che qualcosa sia cambiato. Nelle mie prove, ho determinato che il mio router domestico ha la tendenza a porsi fuori linea per un minuto abbastanza spesso.

Windows la rileva come nuova connessione (anche se l’indirizzo IP è lo stesso) e LocatePC mi invia un messaggio di avviso. Ricevo alcuni di questi messaggi al giorno.

Una semplice soluzione a questa seccatura è stata di creare una casella postale personalizzata sul mio server postale per tutti gli avvisi di LocatePC provenienti da tutti i miei PC e laptop. Spero di non dover esaminare tutte quelle informazioni nel tentativo di recuperare un sistema rubato. Tuttavia, in caso di sfortuna, ho un’ottima possibilità di scoprire l’ubicazione del computer quando si riconnette in linea e LocatePC mi invia un messaggio di posta elettronica.

TrueCrypt

March 11, 2009

Tornando al periodo in cui mi occupavo di consulenza, generalmente gestivo più progetti su una mezza dozzina di clienti attivi. Inoltre, dovevo conservare i dati e i file di numerosi altri clienti. Tutte queste informazioni risiedevano nel mio laptop e la maggior parte di esse era riservata.

Ma anche se non lo fossero state, avevo comunque l’obbligo di proteggere i dati dei miei clienti se ne portavo con me copie al di fuori delle loro sedi. Mi sono rivolto a TrueCrypt, un altro progetto open-source su SourceForge, come risposta alle mie esigenze di crittografia dei dati. Il tool è rimasto una soluzione robusta dalla quale dipendo ancora oggi.

TrueCrypt, disponibile per Windows e svariate versioni di Linux, offre due tipi di crittografia. Nel primo, TrueCrypt può creare un disco crittografato virtuale sul sistema, che viene memorizzato in un file .tc in qualche punto del file system. Per Windows, l’immagine di TrueCrypt appare come un altro file sull’unità. Potete eseguirne il backup, copiarlo ovunque sulla rete o portarlo con voi in una chiavetta USB. Ma quando TrueCrypt è in esecuzione, potete installare e disinstallare questi file come nuovi volumi all’interno di Windows, quindi lavorare con tali file con la stessa facilità con la quale manipolate i file sull’unità C. Tutta la codifica avviene al volo, senza alcun messaggio di conferma o regolazione necessaria. Potete persino formattare i volumi codificati in NTFS, in modo tale da poter contenere file di grandi dimensioni.

Il secondo tipo prevede la codifica automatica da parte di TrueCrypt dell’intera periferica (ossia, disco rigido, dischetto floppy, chiavetta USB)-sebbene tutti i dati attualmente presenti sulla periferica di destinazione vengano cancellati. In questa situazione, tutti i dati sulla periferica di destinazione verranno codificati e decodificati quando TrueCrypt è in esecuzione e saranno inutilizzabili quando non lo è.

TrueCrypt supporta numerosi algoritmi di codifica avanzati, tra cui alcuni approvati secondo i livelli di classificazione del governo USA-fino al livello Top Secret. Il tool offre diverse utili finestre di dialogo in ciascuna delle sue interfacce, eliminando buona parte del mistero e del lavoro di supposizione inerenti alla codifica. TrueCrypt è un’applicazione Windows progettata in modo eccellente, che supporta Windows sia a 32 bit sia a 64 bi, Vista User Access Control (UAC) ed è firmato e certificato digitalmente da GlobalSign.

PRTG Traffic Grapher

March 10, 2009

PRTG Traffic Grapher di Paessler trae buona parte della sua storia dal progetto originale open-source MRTG (multirouter traffic grapher), con l’aggiunta di una notevole semplicità d’uso alla soluzione. In questa versione freeware, potete enumerare solo tre sensori, ma data la semplicità del processo di impostazione di PRTG e l’utilità dei dati che può fornire, la maggior parte degli amministratori troverà prezioso questo strumento, anche con sole tre interfacce.

PRTG offre funzionalità avanzate che semplificano la registrazione e la visualizzazione grafica dei dati di prestazione nel tempo. I dati di prestazione possono includere l’utilizzo della larghezza di banda, qualsiasi dato con strumento SNMP, monitoraggio della latenza LAN/WAN end-to-end e l’utilizzo del traffico per tipo di protocollo. PRTG raccoglie le informazioni in un intervallo prestabilito e le registra negli store di dati, in modo da poter facilmente monitorare le prestazioni della rete attuali e nel tempo.

Ad esempio, utilizzare SNMP-una soluzione a basso overhead sulla stazione di monitoraggio e su periferiche di destinazione-per il monitoraggio della larghezza di banda di WAN leggere o per il monitoraggio di altri contatori SNMP ottenuti facilmente (ad esempio, utilizzo CPU, utilizzo memoria). Tuttavia, se vi occorrono ulteriori dati di traffico, l’analisi dei pacchetti vi consente di registrare i dati di utilizzo e di ripartirli per tipo di protocollo. Al di là della larghezza di banda, PRTG può inoltre raccogliere i dati da qualsiasi contatore basato su SNMP e registrarlo nel tempo. PRTG supporta anche il concetto di “sensore aggregato”, che potete utilizzare per aggregare i dati di molteplici singoli sensori (ad esempio, la misurazione dell’utilizzo della larghezza di banda, ma solo sulle porte 2-7 dello switch invece che sull’intero switch). Il processo di installazione è semplice e veloce. In soli cinque minuti, potete scaricare l’applicazione e stampare i dati nella rete.